Nicola Genovese – Metamorfosi del quotidiano

fino al 30.X.2010
Nicola Genovese
Feltre (bl), De Faveri

Un’ironia per nulla leggera, fra immagini trovate e paradossali cortocircuiti domestici. A mettere in discussione la funzionalità degli oggetti. E il nostro potere sulla natura…

pubblicato su Exibart giovedì 14 ottobre 2010

L’ambiente domestico è innocente, affidabile, confortante. Garantisce un sistema ordinato di significati e funzioni, ben lontano dalle perfide insidie della natura; è a nostra portata di mano, dipende da noi e ci rispecchia. Ma proprio per questo, non è estraneo alle nostre angoscie e paure, ai segreti che nascondiamo a noi stessi nelle profondità del nostro inconscio. Negli ultimi anni, Nicola Genovese (Dolo, Venezia, 1971) ha spostato il suo sguardo dalla società agli oggetti del nostro quotidiano, riconfigurandoli in direzioni più ambigue, talvolta volutamente esoteriche.
La mostra offre uno spaccato di queste sue ultime esplorazioni. Un primo passo è la reinvenzione degli oggetti attraverso piccoli ma determinanti “spostamenti” che ne contraddicono la funzionalità. Si creano così veri e propri paradossi, ironici quanto seri e destabilizzante, come il celeberrimo questionare di Socrate. In Bath with View, ad esempio, l’accostamento di due oggetti comuni come una finestra e una vasca da bagno annulla reciprocamente l’utilità di entrambi in un divertissement alla rovescia. Risveglia lo spettatore dalla propria distratta consuetudine, mettendolo a confronto con un assemblaggio curioso e inquietante.
Lo stesso disallineamento semantico avviene con il prelievo e l’utilizzo di vecchie fotografie. Queste immagini estranee, acquistate in mercatini e in parte rielaborate, perdono la propria collocazione temporale diventando testimonianze di eventi mai accaduti e di pratiche misteriose. A loro volta, non accettano di rimanere soltanto immagini e attirano a sé altri oggetti, proseguendo lungo il medesimo percorso centrifugo, nel quale pur non perdendo mai del tutto il proprio significato, si evita di rimanerne imbrigliati.
Nicola Genovese - Bath with View - 2009 - metallo, legno e vetro - cm 175x70x40Negli ultimi lavori il cortocircuito semantico si trasferisce ad un livello più profondo. Non si tratta più di oggetti specifici messi in questione dalla loro funzionalità supposta e contraddetta, ma è la stessa oggettualità a venire contrapposta alla Natura. Le installazioni Sturm und Drang e Lawn inseriscono un elemento vitalistico in materiali inerti e insignificanti quali spugnette abrasive o tapparelle. Una strategia dell’accumulo ne guida la ristrutturazione, conferendovi uno sviluppo autonomo, in crescita, avviluppandosi su se stesso. L’oggetto si fa natura, in un intreccio di forme libere dal peccato originario di adempiere ad uno scopo.
L’esplorazione dei conflitti tra naturale e artificiale fa da sfondo anche a lavori precedenti, come il video Walking, presente in galleria. L’artista si ritrae ansimante e in movimento, mentre la videocamera scende dalle cime degli alberi fino a svelare lo step sul quale sta camminando. Suggerendo il dubbio che forse siamo noi stessi a essere usati dai nostri oggetti.
Nicola Genovese - Sturm und Drang - 2010 - tapparelle in pvc - cm 300x100x200
L’ultimo approdo è Grey Holes, una serie di disegni a rilievo su carta dalle forme astratte che richiama l’arte programmata. Piccoli segmenti, in composizioni chiuse e aperte che si diffondono arbitrariamente partendo da un poligono irregolare, accennato con toni di grigio chiaro sulla carta. Si tratta di un nuovo punto di partenza per questo artista dall’animo inquieto, che si muove tra bruschi abbandoni e improvvise riscoperte, alla ricerca di un percorso coerente, seppur non troppo lineare, che progressivamente dirada dalla critica sociale alla corrosione dei significati e all’immaterialità dell’astrazione.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: