Louise Bourgeois – Emilio Vedova

fino al 19.IX.2010
Louise Bourgeois / Emilio Vedova
Venezia, Fondazione Vedova

Opere di tessuto e frammenti d’inconscio avvolti in una creatività novantenne. L’ultima grande mostra dell’artista francese. Con inedite sculture del suo “ospite” veneziano…

pubblicato su Exibart lunedì 19 luglio 2010

Louise Bourgeois (Parigi, 1911 – New York, 2010) ha attraversato quasi integralmente il secolo scorso, ma l’ultimo omaggio alla sua opera espone soltanto lavori fatti negli ultimi Anni Zero. Si mostrano i frutti di una creatività novantenne che non ha smesso di ricercare nei meandri della propria psiche, a individuare ed esorcizzare paure ataviche, a scovare il rimosso per rimetterlo alla ribalta, indagando universalmente l’inconscio.Sono due ragni a segnare le linee che si intersecano nei suoi ultimi lavori. Crouching Spider è un fascio di nervi in acciaio, imponente, la cui robusta e solida figura riesplora l’inquietante e nota metafora della materntà, che ha reso celebre l’artista. L’altro, Spider (2007), è un più innocuo ragno di stoffa, le cui pulsioni addomesticate indicano il passo più sorprendentemente sereno, che contraddistingue i suoi ultimi Fabric Works che danno il titolo alla mostra.
Non mancano alcune Cells a mostrare come anche negli ultimi anni l’artista non abbia cessato di indagare fobie e angosce. Del resto, come indica una delle pareti di Bullet Hole, Emilio Vedova - Per uno spazio. 29 - 1988 - legno, disco, pittura - cm 52x36x59 - photo Vittorio Pavan, Venezia“sono le paure a muovere il mondo”. Ma anche qui, in Conscious and Inconscious, l’artista mostra un rapporto più sereno e non conflittuale tra i due elementi.
Il corpus principale delle opere esposte sono collage di tessuti ricavati da vestiti, lenzuola e asciugamani appartenuti all’artista. La loro origine d’uso ne fa uno strumento della memoria, come ha dichiarato la stessa artista: “Mi fanno esplorare il passato: come mi sentivo quando li indossavo”. Una frivolezza apparente, da rielaborare attraverso il rigore geometrico, recuperando la simbologia della spirale e della tela di ragno, come una sorta di rivincita finale dell’archetipo femminile su quello maschile, imbrigliato da questi reticoli colorati. Questo approdo sereno viene confermato da The Waiting Hours, serie di collage di tessuto che raffigura un eterno calar del sole, attesa, o forse evocazione, di un ultimo tramonto.
La Fondazione Vedova inaugura anche un nuovo spazio. Nel suo ultimo studio veneziano, di recente restaurato sotto la supervisione di Renzo Piano, vengono proposte per la prima volta alcune sculture di Emilio Vedova (Venezia, 1919-2006). Si tratta di alcuni inediti collage, dischi e maquette composti tra la fine degli anni ‘80 e quella del decennio successivo, nei quali la pittura di Vedova trova una dimensione tridimensionale.
Si tratta, per l’artista veneziano, di una ricerca che appare come un risultato necessario di un percorso volto a far partecipare lo spettatore della carica gestuale della sua pittura, com’era avvenuto nelle precedenti “esplosioni ambientali” con cui l’artista si era proposto di reinventare lo spazio dell’allestimento.
Louise Bourgeois - Untitled - 2005 - tessuto - cm 23,8x27,9 - courtesy Cheim Read, New York & Hauser & Wirth, Zurigo-Londra & Karsten Greve, Colonia - photo Christopher Burke
Qui la pittura stessa sembra aggregare a sé altri materiali, come il legno, il fil di ferro, la corda, per raffigurare una plasticità – o meglio, uno spazio – in costante impermanere, come lasciano trasparire le crepe nel legno spezzato o l’incerta stabilità del fil di ferro.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: