Scritture dell’impermanenza (11. Chi ha cancellato l’orizzonte del cielo?)

Si fraintende la morte di Dio quando la si intende in termini di irreligiosità. Ciò che è finito e morto con Dio è l’ateismo, come ultima forma del nichilismo. Nietzsche indica l’apertura di un’età post-irreligiosa dove la contemplazione ateistica del simbolo di Cristo cessa di avere significato, indica la fine di qualsiasi fede intesa come credenza. La sua non è una confutazione dell’esperienza religiosa, ma ha a che fare piuttosto con la riduzione dell’esperienza religiosa a convenzioni di tipo conoscitivo. Nietzsche non è recuperabile in chiave confessionale, né gli appartiene la dimensione banale della negazione del Dio delle creature. L’uccisione di Dio è la fine di tutto ciò in cui Dio era. Si avverte in questo punto un elemento hölderiniano, una situazione in cui c’è la ricapitolazione della corrente agostiniana dello svuotamento del mare, un’azione αδυνατων, impossibile per eccellenza: chi ha cancellato l’orizzonte del cielo?

Dio è morto e resta morto. Restare fedli a Dio vuol dire quindi essere compartecipi della sua putrefazione. Nietzsche è contro la grande e terribile capacità di produrre liturgie per un Dio che è morto, contro la filosofia wagneriana creatrice di celebrazioni e mitologie fasulle. I fascismi consumeranno con vastità di impiego finti riti, messe pronunciate da preti senza fede, commemorazioni di liturgie di cui si è perso il senso.

Ucciso Dio, non bisognerà adeguarsi a un tale atto? Non ci si dovrà spostare dalla nostra posizione, diventando noi stessi degli dei? L’alternativa è cadere nella barbarie. Ma la morte di Dio è comunque ancora molto lontana da chi l’ha compiuta, distante dall’assunzione di questa azione. C’è una grandissima inadeguatezza di questo tempo a se stesso.

Annunci

  1. su

    ma tu guarda se Una in una domenica che già invita alla meditazione deve ritrovarti qui e mettersi a leggere tutte queste cose serie… ;-p

    comunque ora medito.
    Poi tornerò 🙂

    Su

  2. su

    uddìo, e che ne sapevo io che in questo nuovo luogo uscissero pure a tradimento le faccette gialle…

  3. Se riuscirò nel proposito, ogni domenica continuerà ad offrire inviti alla meditazione, per almeno un anno… e le faccette gialle conquisteranno il mondo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: